Logo di Iren

IMPIANTI DI COGENERAZIONE

  gt3

Torino: Centrale di Moncalieri

La centrale di Moncalieri, che dispone delle più avanzate tecnologie per la produzione simultanea di energia elettrica e termica, è, insieme alla centrale Torino Nord, la sorgente principale del calore che alimenta la rete di teleriscaldamento di Torino.

È costituita da due impianti di cogenerazione a ciclo combinato, il 2° GT ed il 3° GT, con una potenza elettrica complessiva di circa 800 MW ed una potenza termica in assetto di cogenerazione di circa 520 MW.

La rete di teleriscaldamento è costituita da un sistema di reti interrate a doppia tubazione estese per oltre 500 chilometri, che trasportano il calore sotto forma di acqua surriscaldata alla temperatura di 120°C , servendo una volumetria di circa 56 milioni di metri cubi, corrispondenti ad una popolazione di circa 560.000 abitanti.

 

Impianto 2° GT

 Il 2° GT da 400 MWe e 260 MWt utilizza le più avanzate tecnologie per la produzione simultanea di energia elettrica e di energia termica.

Il gruppo, con i suoi 270 MWt, costituisce insieme al 3° GT la sorgente principale del calore destinato ad alimentare il sistema di teleriscaldamento della città di Torino, una delle più teleriscaldate d’Europa.


Il 2° GT, progettato per garantire il massimo rendimento ed il minimo impatto ambientale attualmente possibili, è principalmente costituito da:

- turbina a gas che genera circa 270 MW di potenza elettrica in condizioni ISO con un rendimento di circa il 39%;
- generatore di vapore a recupero di calore, a tre livelli di pressione, alimentato con i gas di scarico caldi provenienti dalla turbina a gas (660 kg/s ad una temperatura che sfiora i 600°C), senza camino di by-pass fumi;
- turbina a vapore a condensazione di potenza pari a circa 141 MWe nominali in ciclo convenzionale, con prelievo regolato di vapore a bassa pressione per la produzione di calore per la rete di teleriscaldamento;
- sistema di condensazione a fascio tubiero, raffreddato con l’acqua proveniente dal canale derivatore del fiume Po (circa 5.000 kg/s);
- sistema di produzione di calore per la rete di teleriscaldamento (260 MWt) sotto forma di acqua surriscaldata a 120°C, che opera mediante l’estrazione di vapore a pressione e temperatura ridotte dalla turbina a vapore e/o dal sistema di by-pass;
- sistema di dissipazione di calore ad aerotermo di circa 340 MWt, con temperatura ambiente di 30°C, per il raffreddamento dell’acqua surriscaldata del teleriscaldamento, utilizzabile sia dal 2° GT che dal 3° GT, nel caso in cui non sia sufficiente la portata di acqua del canale derivatore;

Il 2° GT raggiunge, in assetto elettrico, un rendimento complessivo superiore al 58%. In assetto di cogenerazione, il rendimento complessivo è del 90%.

 

Impianto 3° GT

 Il 3° GT da 390 MWe e 260 MWt utilizza le più avanzate tecnologie per la produzione simultanea di energia elettrica e di energia termica.

Il gruppo, con i suoi 260 MWt, costituisce insieme al 2° GT, la sorgente principale del calore destinato ad alimentare il sistema di teleriscaldamento della città di Torino, una delle più teleriscaldate d’Europa.


Il 3° GT, progettato per garantire il massimo rendimento ed il minimo impatto ambientale attualmente possibili, è principalmente costituito da:

- turbina a gas che genera oltre 260 MW di potenza elettrica in condizioni ISO con un rendimento superiore al 39%;
- generatore di vapore a recupero di calore, a tre livelli di pressione, alimentato con i gas di scarico caldi provenienti dalla turbina a gas (660 kg/s ad una temperatura che sfiora i 600°C), senza camino di by-pass fumi;
- turbina a vapore a condensazione di potenza pari a circa 138 MWe nominali, con prelievo regolato di vapore a bassa pressione per la produzione di calore per la rete di teleriscaldamento;
- sistema di condensazione a fascio tubiero, raffreddato con l’acqua proveniente dal canale derivatore del fiume Po (circa 7.000 kg/s);
- sistema di produzione di calore per la rete di teleriscaldamento (260 MWt) sotto forma di acqua surriscaldata a 120°C, che opera mediante l’estrazione di vapore a pressione e temperatura ridotte dalla turbina a vapore e/o dal sistema di by-pass;
- sistema di dissipazione di calore ad aerotermo di circa 340 MWt , con temperatura ambiente di 30°C, per il raffreddamento dell’acqua surriscaldata del teleriscaldamento, utilizzabile sia dal 2° GT che dal 3° GT, nel caso in cui non sia sufficiente la portata di acqua del canale derivatore;

Il 3° GT raggiunge, in assetto elettrico, un rendimento complessivo superiore al 57%. In assetto di cogenerazione, il rendimento complessivo supera l’87%.

 

Centrale termoelettrica di Moncalieri: registrazione ambientale EMAS 

  Logo Italiano vers1 IT-000749

 

La Centrale Termoelettrica di Moncalieri è dotata di un sistema di gestione ambientale conforme al Regolamento EMAS, allo scopo di attuare il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali e di pubblicare una dichiarazione ambientale. La registrazione EMAS, secondo il Regolamento (CE) n° 1221/2009, rappresenta un traguardo tra i più ambiti e selettivi per quanto concerne la gestione ambientale di un sito produttivo.
La Centrale, già dotata di un sistema certificato di gestione ambientale UNI EN ISO 14001:2004, ha ottenuto la registrazione EMAS con numero IT-000749 e la convalida della Dichiarazione Ambientale.
  Logo Italiano vers2 con Registrazione

La Dichiarazione Ambientale è un documento ufficiale, aggiornato annualmente e convalidato da un verificatore accreditato esterno all'azienda, nel quale sono presentati i risultati della gestione ambientale, i dati sulla prestazione ambientale e, attraverso un programma, gli obiettivi di miglioramento.

Dichiarazione Ambientale 2006 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - aggiornamento 2007 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - aggiornamento 2008 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale 2009 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - aggiornamento 2010 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - aggiornamento 2011 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale 2012 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - aggiornamento 2013 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - aggiornamento 2014 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - 2015 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale - Aggiornamento 2016 (.pdf)

  

Torino: centrale Torino Nord

La centrale Torino Nord da 400 MW elettrici e 220MW termici, che utilizza le più avanzate tecnologie per la produzione simultanea di energia elettrica e termica, è composta da:

- gruppo termoelettrico a ciclo combinato (turbina a gas - turbina a vapore), dual shaft, in cogenerazione, di potenza elettrica lorda di circa 400 MW, alimentato esclusivamente a gas naturale;
- 3 generatori di vapore di integrazione e riserva, di potenza termica complessiva di 340 MW, alimentati esclusivamente a gas naturale;
- sistema di accumulo del calore, costituito da 6 serbatoi di capacità utile complessiva di 5.000 metri cubi;
- stazione di pompaggio, pressurizzazione e reintegro acqua rete di teleriscaldamento.

 

Centrale di Torino Nord: Registrazione ambientale EMAS 

  Logo Italiano vers1 IT-000749

 

La centrale Torino Nord è dotata di un sistema di gestione ambientale conforme al Regolamento EMAS, allo scopo di attuare il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali e di pubblicare una dichiarazione ambientale. La registrazione EMAS, secondo il Regolamento (CE) n° 1221/2009, rappresenta un traguardo tra i più ambiti e selettivi per quanto concerne la gestione ambientale di un sito produttivo. La centrale, già dotata di un sistema certificato di gestione ambientale UNI EN ISO 14001:2004, ha ottenuto la registrazione EMAS con numero IT-001644 e la convalida della Dichiarazione Ambientale.
 

La Dichiarazione Ambientale è un documento ufficiale, aggiornato annualmente e convalidato da un verificatore accreditato esterno all'azienda, nel quale sono presentati i risultati della gestione ambientale, i dati sulla prestazione ambientale e, attraverso un programma, gli obiettivi di miglioramento.

Dichiarazione Ambientale 1° semestre 2013 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale 1° semestre 2014 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale 1° semestre 2015 (.pdf)

Dichiarazione Ambientale 1° semestre 2016 (.pdf)

 

Genova: centrale Sampierdarena

La centrale Sampierdarena dispone di un impianto a ciclo combinato avente una potenza elettrica installata pari a 29 MW ed una potenza termica installata in cogenerazione di 33 MW.
Nella centrale sono anche installate due caldaie di integrazione e riserva aventi rispettivamente potenza termica pari a 24,5 MW e 13,5 MW.

 

Reggio Emilia: centrale Nuovo Polo Energetico

La centrale Nuovo Polo Energetico dispone di un impianto a ciclo combinato avente una potenza elettrica installata pari a 63 MW ed una potenza termica installata in cogenerazione di 54 MW e di un impianto a ciclo convenzionale avente una potenza elettrica installata pari a 18,5 MW ed una potenza termica installata in cogenerazione di 46,5 MW.
Nella centrale sono anche installate quattro caldaie di integrazione e riserva con una potenza complessiva di 64 MWt e due scambiatori di calore di riserva da 36 MWt.

 

Parma: centrale via Lazio

La centrale via Lazio dispone di un impianto di produzione con motore endotermico con una potenza elettrica installata pari a 3,3 MW ed una potenza termica installata in cogenerazione di 3,2 MW.
Nella centrale sono anche presenti quattro caldaie di integrazione e riserva aventi una potenza complessiva di 56 MWt .